Riflessioni a posteriori…

Quasi cinque mesi son passati dall’ultimo mio post, da quando il ministro Fornero piangeva rotta dall’emozione, o dall’aver mangiato cipolle crude…
Un po’ di tempo è passato da quando il governo del Bunga-Bunga ha lasciato il posto al governo Monti, sobrio, di larga maggioranza condivisa fra Pd – Pdl – UDC, siamo ripartiti dalle basi, dall’ABC, nel senso letterale del termine, Alfano, Bersani, Casini (Prezzemolino prezzemolino), la Lega da forza di governo ha tentato una “rivirgination” come forza d’opposizione, dimenticando che siamo in questa situazione anche per decisioni che LORO non hanno saputo prendere.
Ma come stanno andando questi tecnici?

Tecnicamente mi sembrano  Apprendisti stregoni, alle prese con qualcosa che non hanno compreso bene in tutta la loro complessità.
La riforma delle pensioni voluta dalla Fornero ha già prodotto un risultato, non voluto, non cercato, cambiando le regole del gioco in corsa, la stampa li chiama Esodati, quelle persone che in fase di ristrutturazione aziendale, mancando poco alla pensione, avevano raggiunto un accordo con i loro datori di lavoro, accettando di andare in mobilità per poi entrare in pensione.
La riforma Fornero ha allungato i tempi per entrare in pensione e in pratica queste persone una volta finita la mobilità, si troveranno scoperte, con ancora anni prima di arrivare alla pensione.
E quanti sono?
Ufficialmente sono 65000… c’è chi dice di più c’è chi dice di meno.
Il solito balletto di numeri all’Italiana.

E l’opposizione? Si oppone, a se stessa, in altre faccende affaccendata.
La lega si sta autodistruggendo, case ristrutturate a insaputa (oh… che volete è la nuova moda), tesorieri che fregano il tesoro e tiran fuori, una volta scoperti, dei veri e propri tesori, lingotti d’oro e diamanti, autisti bancomat che filmano il RenzoBossiTrota che prende soldi da loro, soldi della Lega, soldi del rimborso elettorale, SOLDI NOSTRI! (Qui apro una parentesi, sinceramente quella dell’autista mi è sembrata una carognata fatta apposta per mettere in mezzo il Renzo Bossi, che sinceramente non mi sembra un genio del Male, non mi sembra proprio un genio, probabilmente quei soldi che chiedeva pensava fossero suoi, provenienti dal suo stipendio, non mi sorprenderebbe venire a sapere che lo stipendio del Trota fosse stato amministrato da qualcun altro, e magari lui chiedeva i soldi quando gli servivano… ‘sto ragazzo mi ha fatto una pena immensa, anche se occupava un posto da 13.000 euro al mese essendo un ciuco totale alla fine qualcuno l’ha utilizzato per pararsi il sedere)

Cinque mesi intensi, al calor bianco, cinque mesi in cui moltissimi imprenditori, pensionati, lavoratori, si trovano in solitudine in angoscia, ad affrontare i problemi della crisi, della mancanza di lavoro, della pensione troppo bassa, e che non trovano altra via d’uscita se non quella di togliersi la vita.

Come nella maledizione cinese, stiamo vivendo tempi interessanti.

Annunci

Che (ci faccio qui?) – metilparaben.blogspot.com

 

 

San Valentino fa brutti scherzi. Io la mattina del 15 mi sono svegliata tardi, con in testa il ricordo pressante dello zibibbo della sera prima e nello stomaco tutte le 15 portate della cena amorevolmente preparata. Bersani evidentemente stava peggio di me se ha avuto l’ammirevole faccia tosta di dichiarare…

 

via Che (ci faccio qui?).

Sinceramente non ho parole per commentare…

perché quelle che mi vengono son tutte cattive…

Hasta la polenta, siempre!


Lombroso forse aveva proprio ragione

 

 

VENEZIA – Incredibile presa di posizione di Daniele Stival, assessore ai Flussi migratori per la Regione Veneto. Intervenuto ad una trasmissione della tv locale Rete Veneta, Stival ha espresso il proprio punto di vista a proposito del modo più efficace per fermare l’ondata di profughi che sarebbero in arrivo dalla Libia e dagli altri paesi africani adesso che il regime di Gheddafi è sull’orlo della caduta. “Come fermarli? Come fanno in Grecia, in Spagna o in Croazia: dovremmo riuscirci anche noi, usando il mitra”

via “I profughi dalla Libia? Fermiamoli coi mitra”, la proposta choc della Lega – Veneto.

Certo che alcuni leghisti hanno proprio la solita faccia…

 

 

SCUOLA “Classi differenziate per i disabili” Bufera sul leghista Fontanini | Il Piccolo

SCUOLA

“Classi differenziate per i disabili”

Bufera sul leghista Fontanini

via SCUOLA “Classi differenziate per i disabili” Bufera sul leghista Fontanini | Il Piccolo.

 

Pietro Fontanini

 

 

Andrò controcorrente, ma sinceramente apprezzo le parole di questo signore.

I “disabili” dovrebbero andare in classi apposite.

Alt.

Al tempo. Prima di assalirmi e darmi del leghista razzista fascista…

Io sto parlando di un tipo di disabilità che non è mentale, non è fisica, io sto parlando di “disabilità civica”.

La disabilità civica è una malattia contagiosa che sta dilagando in tutta l’Italia, nessuno sembra esserne totalmente immune, ma sicuramente ci sono i malati conclamati che hanno bisogno di un percorso scolastico “ad hoc”, non possono stare insieme alle persone che cercano di creare una civiltà più corretta e civile verso il prossimo.

Quindi Pietro Fontanini ha ragione, i “disabili” devono avere un percorso diverso dagli altri, però si è scordato di specificare il tipo di disabilità.

Guardate meglio:

 

Il trota ed il senatur

 

 

Borghezio in uno dei suoi momenti migliori

 

 

Maroni

 

 

Faccia da...

 

Non so se mi sono spiegato…

 

 

Calderoli

 

… vorreste veramente che i vostri figli stessero in classe con questi soggetti?

 

 

Aaaaaaarrghhhhh!!!!!

Sono un po’  nervoso… anzi a dirla tutta sono proprio arrabbiato… e a dirla proprio tutta sono fuori di me dalla rabbia.

Ma come ci si può ridurre in questo stato?

Con sindaci leghisti che per le occasioni ufficiali non vogliono più far suonare l’inno di mameli… sono o non sono sindaci di città ITALIANE?

Ti fa schifo l’inno di mameli?

Benissimo, fai una petizione popolare per fare una legge che lo cambi con la musica che vi garba… Vacca Vacca (la parodia di Waka Waka) andrebbe benissimo ora come ora…

Spy-story internazionali con ministri dei paesi caraibici paradisi fiscali che prima spariscono vengono ritrovati in svizzera e poi dicono si il documento e’ vero si il documento e’ falso, DISTRAZIONI DI MASSA!!!

STIAMO AFFOGANDO NELLA MERDA PIU’ NERA… ed i giornali ci bacano il cazzo con la fottuta casa del fottutissimo cognato dello strafottutissimo Fini…

che se Fini fin da subito aveva detto quello che domani dovrà dire… o ridire…

magari ci faceva miglior figura…

o magari e’ tutta una montatura…

si perche’ in questa spy-story ci sono i servizi segreti libici, russi, italiani…

manca la Cia… forse… magari ancora non siamo arrivati al colpo di scena…

gli Alieni? Ah… sono già fra di noi… Si portano le camicie verdi… si si dicono Padani… chissà che pianeta eh…

ed io…

io intanto urlo…

http://www.youtube.com/watch?v=lqHuMSYu3Jw&feature=related

Caso Brancher, l’ira del popolo leghista “Nominato ministro per evitargli la galera” – Repubblica.it

IL POPOLO della Lega non ci sta. I militanti del movimento di Umberto Bossi sono arrabbiati, con Silvio Berlusconi, ma anche con i loro vertici. Se in molti non avevano apprezzato la nomina del fedelissimo del Cavaliere a ministro per lAttuazione del federalismo, ora che Aldo Brancher si è affrettato a chiedere il legittimo impedimento 1, lo scontento è palpabile e si traduce in paginate virtuali di critiche rabbiose. Su Facebook, dai profili più o meno ufficiali delle sede locali della Lega, fino ai forum ufficiali.

via Caso Brancher, lira del popolo leghista “Nominato ministro per evitargli la galera” – Repubblica.it.

Avete voluto stare con il Cav che vi mette la carota del Federalismo davanti agli occhi e vi caccia il bastone nel didietro?…

E mo’ ve li tenete…

io questa gente non l’ho votata…

Al prossimo giro sapete come fare…

Sempre più schifato…