Di Pietro

Due mesi dopo…

Riprendiamo un po’ in mano questo blog, impegni personali e anche un po’ di “blocco” creativo, mi facevano aprire il blog, premere su aggiungi nuovo post, e poi richiuderlo… a volte capita :-P.

 

Cos’è successo nel frattempo nel mondo?

Di tutto di più, Pisapia che vince a Milano i ballottaggi, in seguito ad una campagna elettorale avvelenata da Letizia Moratti con accuse assurde, e trasformata dalla Rete in un colossale boomerang per la Moratti stessa.
De Magistris diventa sindaco di Napoli, nonostante il Pd, e adesso se la sta vedendo con la “munnezz” che è ritornata più prepotente di prima, i referendum che sono stati vinti e con il quorum che è stato raggiunto, sembrava veramente che spirasse un vento di cambiamento, un uragano che spazzasse via i mefitici fumi maleodoranti di quella cloaca a cielo aperto che è il nostro parlamento…
Un Berlusconi finito, morto politicamente, a cui nessuno aveva il coraggio di dire, in una recente occasione, che stava parlando telefonicamente a delle sedie vuote…
Bastava un piccolo sforzo per finirlo del tutto…

E che succede ora?
arriva la cavalleria a salvarlo…

Berlusconi che si avvicina in parlamento a Di Pietro, confabulano, chissà cosa si dicono, e Di Pietro, grande accusatore di Silvio,  vincitore dei referendum, che è stato uno dei pochi fin dall’inizio a volerli e a promuoverli,  già dopo la vittoria dei referendum ha iniziato a “ammorbidirsi” a “moderarsi”.
“Ma si’ abbiamo vinto Berlusconi, ormai fa pena, non ha senso continuare con l’anti-berlusconismo…”

Sono un ingenuo.
Mi fido delle idee, mi fido delle persone.

Ma comincio a perdere un po’ di quella fiducia…

Ed ora Tonino mi viene fuori con un “no alle primarie con candidati alla Vendola”…

Ecco.

Io questa frase non la capisco.

Cos’è un “candidato alla Vendola”?

Ma hanno cosi’ paura di perdere la poltrona sta gente?
Cosa devo pensare?

Che ha ragione chi dice che in fondo sono tutti uguali?
Berlusconi porta veramente sfiga…
Lo ha capito.
E lo sta sfruttando, come un Re Mida all’incontrario, che tutto cio’ che toccava diventava oro, tutto quello che tocca Berlusconi si trasforma in merda, Di Pietro era l’uomo vincente dei referendum, avviciniamoci a lui raccontiamogli qualche cavolata, e cosi’ sarà costretto a difendersi dai suoi che lo accuseranno di coalizzarsi con me… anche perché nel frattempo si è ammorbidito nei miei confronti…

Mah…
Sinceramente sono perplesso e anche un po’ deluso…
La sindrome di Tafazzi colpisce ancora…

 

andiamo avanti cosi’… facciamoci del male.

 

Il Mercato delle vacche

Mercato delle vacche” di Antonio Di Pietro | 12 Luglio 2010
Tieniti aggiornato: www.antoniodipietro.it
Casini… leader dell’UDC, si presenterebbe come una persona ragionevole, educata, gentile…
Opportunista laido.
Fin da quando è uscito dall’allora “casa delle liberta’”, cerca in tutti i modi di rientrarci… come non scordare la “politica dei due forni” dove nelle regionali a seconda delle convenienze politiche si alleava con l’uno o con l’altro…
Una vera prostituta di strada pronta a vendersi a chi gli avrebbe garantito alcuni posti…
Senza offfesa per le prostitute vere… che il loro lavoro lo fanno senza tante ipocrisie…
Sto ragionando con la pancia e non con il cervello… quello si è spento, rifiuta di accendersi…
Ma diamo ancora retta a persone cosi’?
Quali sono gli insegnamenti che dovremmo trarre da questi comportamenti?
Che bisogna essere leccaculo con tutti pur di avere quello che si vuole?
Non che bisogna meritarselo. Non che bisogna lottare…
No bisogna solo essere bravi a leccare il culo di chi in quel momento è su quella dannata poltrona…
… Fanculo…

Idv lacerata da liti, addii e ritorni E De Magistris lavora alla fronda – Corriere della Sera

ROMA — «Ci sono problemi politici e problemi personali: sui primi possiamo lavorare, degli altri per ovvi motivi non ci occupiamo», va ripetendo da giorni Antonio Di Pietro a chi gli chiede conto della tempesta che sta infradiciando l’Idv. Il problema è che le questioni politiche e quelle personali nell’Idv si intrecciano ed è difficile districarle.

Leggi l’intero articolo su…

Idv lacerata da liti, addii e ritorni E De Magistris lavora alla fronda – Corriere della Sera.