Zombie…

ovvero il rivoluzionario del terzo millennio.

Perché affermo ciò?
Ultimamente, sembra che il mito dello Zombie stia appunto uscendo dal mito, per entrare prepotentemente nella realtà di tutti i giorni, negli stati uniti, sui giornali son presenti sempre di più descrizioni di violenze commesse da “cannibali” tanto che si parla di Zombie Apocalypse

Ma non è tanto di questo che volevo parlare, quanto di una mia riflessione sul ruolo dello zombie nella società odierna.
Lo zombie risponde solo ai suoi bisogni primari, nutrirsi sopratutto e si nutre di tutto ciò che è vivo.
E allora perché affermo che sia il rivoluzionario del terzo millennio?
Perché lo zombie è l’antitesi di tutto quello che la nostra società occidentale rappresenta.
La nostra società vive di immagine, bellezza, glamour, potere…
La nostra società è guidata da “vampiri” eleganti che al posto del sangue succhiano soldi, a chi? A tutte quelle persone che non sono ricche, non hanno molto, ma sono in tante…
Lo zombie non è bello come il vampiro, non veste elegante, i suoi vestiti sono logori, così come le sue carni, se il vampiro può fare orrore, ma anche destare ammirazione, visto il suo magnetismo seducente, i suoi modi di fare, lo zombie fa più schifo che orrore, ad uno  zombie non ti ci avvicini, il suo passo è indolente, ma inesorabile, e lo zombie non è mai da solo, ha il suo branco non troppo distante, quando ne avvisti uno, non hai già scampo, perché sei praticamente già circondato…
I rivoluzionari del secolo scorso erano affascinanti, figure eroiche, si battevano contro le ingiustizie, lo zombie no, lo zombie non è affascinante, lo zombie non si batte per il più debole, anzi come rivoluzionario è praticamente un egoista, visto che il suo istinto primario è quello di nutrirsi solamente, ma lo zombie è il nuovo rivoluzionario perché non lo puoi fermare, è vero, puoi rinchiuderti in città fortezza dove per i ricchi e potenti la vita continua più o meno uguale, mentre nelle campagne circostanti circolano questi esseri decadenti, indolenti, ma inesorabili, non difficili da uccidere singolarmente, ma quando sono in tanti, prima o poi i proiettili finiscono, gli zombie si possono permettere ingentissime perdite, perché per reclutare a loro basta mordere, e il loro morbo si diffonde, magari sei vivo, e sei portatore sano del virus dello zombie…

zombie di tutto il mondo… unitevi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...