2012… un mondo in fiamme

Non voglio fare assolutamente un articolo che fa del catastrofismo (anche se il titolo può, e deve, trarre in inganno), ma siamo soltanto ai primi mesi del 2011 e in poche settimane si sono “ribaltate” le sorti che sembravano immutate ed immutabili di alcuni dei nostri dirimpettai del Mare Nostrum.
Questa scintilla di cambiamento ha cominciato ad attecchire anche in Cina, anche se la Cina è ben preparata e con gli scrupoli “necessari” (*) per far fronte a potenziali “minacce” allo status quo, con arresti preventivi di blogger…

2012 appunto si diceva, per i catastrofisti, la Fine del Mondo.
Ma per i maya era solamente la fine del calendario, come per noi lo è il 31 Dicembre… dopo c’è il 1 Gennaio dell’anno successivo…

E anche quando arriveremo alla fatidica data probabilmente la Vecchia Terra sarà ancora li, e noi con lei…

ma intanto il cambiamento sta già avvenendo, popoli in rivolta, per la corruzione dei loro governi, per la mancanza di cibo, aiutati e coadiuvati dalle nuove tecnologie di comunicazione, ed in mancanza di quelle rispolverando vecchie e dimenticate tecnologie, ma ancora valide tutt’oggi…

Perché il titolo un mondo in fiamme, perché lo è già adesso, la Libia è un massacro, ma in quel massacro la gente non si è tirata indietro impaurita, mente scrivo, Gheddafi, l'”amichetto” di Silviuccio nostro è chiuso in un bunker sotterraneo… finirà anche lui come altri dittatori?

Ed tutto questo marasma ci accompagnerà per tutto il 2011 e gran parte del 2012, culminando poi in nuovi trattati stipulati a partire dalla data del 23 Dicembre 2012…

Un mondo finisce, un mondo nuovo ci aspetta…

Molti hanno paura del dopo, cosa succederà? Non lo so, ma so che questo vento sta infiammando tutto il nord africa…

Annunci

One comment

  1. Guarda, se l’anno prossimo, si va a elezioni e vince Berlusconi, allora il mondo FINIRA’ certamente il 21 dicembre del 2012, nonostante quello che dicono gli scenziati.

    Nel 1994, venne eletto Berlusconi e si scatenò in autunno un’enorme esondazione del Po.
    Nel 2001, venne eletto Berlusconi e ci fu l’11 settembre e ben due guerre.
    Nel 2008, viene eletto Berlusconi e nell’ordine si è scatenata una delle peggiori crisi economiche mondiali, il terremoto dell’Aquila, la fuoriuscita dai mondiali di calcio di ogni squadra che avesse giocatori italiani, allenatori italiani o giocatori che militassero nel campionato italiano e per finire assistiamo alla ribellione dell’intera area del mediterraneo.

    Se continuiamo con questa progressione, una guerra termonucleare totale con sterminio totale di ogni essere umano è quasi certa.

    In ogni caso, chiunque volesse intestare tutti i suoi beni a me a partire dal 22 dicembre del 2012, io accetto ben volentieri… ^____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...