Ponte Milvio, aggredito studente a calci…

ROMA – Aggredito e picchiato per colpa della politica. «Scusa, tu sei antifascista?». Una domanda a bruciapelo, poi le botte: calci, pugni e altri colpi alla testa inferti con un punteruolo.

via Ponte Milvio, aggredito studente a calci e con punteruolo perché è “antifascista” di Luca Monaco (1).

Che cosa bisogna fare?

Bisogna ritrovarsi un’altra volta di fronte ad aggressioni “squadriste” solo perché non la pensiamo alla solita maniera?

I sorci stanno finalmente calando la maschera? Stanno rialzando di nuovo la testa?

Ma che cosa aspettiamo a reagire?
Dobbiamo tenere alta la guardia, alta la vigilanza, non facciamoci impaurire, denunciamo se vediamo, aiutiamo chi è in difficoltà se lo vediamo.

Il fascismo avanza per l’indifferenza della gente, quando si dice “chissenefrega” “meglioaluicheame”.

Non siamo tutti eroi, e non lo pretendo neanche, ma possiamo essere testimoni, giriamo in tasca sempre con i telefonini capaci di fare foto filmati, possibile mai che questa volta non ci sia nessuno che abbia filmato?

Non lasciamo le persone sole.
Non isoliamoci, utilizziamo tantissimi social network, quello che conta veramente però è il social network delle mani che si stringono, delle mani che si aiutano, delle mani che si abbracciano…

 

Annunci

7 pensieri su “Ponte Milvio, aggredito studente a calci…

  1. si ho riassunto in due frasi, quasi in due titoletti le due reazioni che ho avuto leggendo il post.
    leggendo “tu sei un antifascista” mi è venuto di rispindere “e tu per caso sei uno str…zo??”

    Per il resto leggendo poi l’articolo mi è venuto in mente il video che girava su YT e Facebook in questi giorni, quello della vecchietta che interviene per mandare via dei rapinatori.
    E gli altri per strada? tra cui quello che girava il video???
    hanno cominciato ad interessarsi attivamente alla faccenda quando i colpi di borsetta li hanno “svegliati” dal loro coma, come se non fossero per strada, ma davanti alla televisione… se una vecchia ha la forza e il coraggio di intervenire e io no, è finita. E’ finita.

    E la stessa cosa, lo stesso “individualismo” lo trovi nel mondo del lavoro: la legge biagi non ha fatto altro che togliere forza alla tutela collettiva, polverizzando lo schema contrattuale classico in mille e mille altri varianti, non riconducibili più ad una tutela unitaria.

    Ci giustifichiamo dicendoci “e ma io che colpa ne ho? eh ma io che posso farci? e ma io devo pensare alla mia famiglia/casa/vita/portafoglio”…
    Daje torto ad uno che ti risponde così, ad uno che vede che facendo la cosa giusta viene tutelato meno di chi fa la cosa sbagliata.

    • E gli altri per strada? tra cui quello che girava il video???
      hanno cominciato ad interessarsi attivamente alla faccenda quando i colpi di borsetta li hanno “svegliati” dal loro coma

      Esatto.
      A volte le cose accadono perché c’è una scintilla che le fa scattare.
      La signora anziana è stata la scintilla che ha “risvegliato” quelle persone.

      Fratelli d’Italia
      L’Italia s’è desta
      Dell’elmo di Scipio
      S’è cinta la testa

      L’Italia sta veramente cominciando a risvegliarsi.
      Anche se ci sono ancora questi rigurgiti di fogna.

      Non è il momento di impaurirsi.
      Non è il momento di abbassare la testa.

      Altrimenti ritorneranno.
      Un’altra volta.

    • Non ho capito la prima frase…

      Sono d’accordo con te, il problema è che siamo diventati troppo individualisti, e che “sonoproblemideglialtri”.

      Tu sei stata più concisa, ma volevo esprimere il tuo stesso concetto.

      🙂

      Quello che volevo dire è che notizie come questa mi fanno ribollire un po’ il sangue.
      Che ho paura della “paura della gente” di fronte a chi si pone violentemente nei confronti di chi la pensa in maniera diversa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...