Mafia, il pentito Romeo accusa B. …

Il pentito di mafia Pietro Romeo, che questa mattina è stato ascoltato in aula bunker a Firenze come testimone per il processo sulle stragi del ’93 a Roma, Firenze e Milano, è tornato a parlare di Silvio Berlusconi. Unico imputato il boss Francesco Tagliavia. Durante l’interrogatorio di Romeo, l’avvocato di parte civile Enrica Valle ha letto un verbale reso da lui stesso  il 14 dicembre del 1995 in cui il pentito “precisa che Giuliano gli aveva detto che le stragi venivano fatte per il 41 bis e che c’era un politico di Milano che aveva detto a Giuseppe Graviano di continuare a mettere le bombe”.

via Mafia, il pentito Romeo accusa B: “Le stragi del ’93 richieste da ‘un politico di Milano’” | Redazione Il Fatto Quotidiano | Il Fatto Quotidiano.

Mentre l’attenzione dei giornali (e non solo) è ancora incollata sul Ruby(cone)gate, ancora un altro pentito accusa Berlusconi & co. di essere i mandanti occulti della stagione stragista della mafia nel ’93 ’94…

Ipotizziamo per un attimo che questi pentiti stiano dicendo la verità…
Mi viene una domanda in mente, per non cadere, il Caimano, che cosa è disposto a fare?

Advertisements

3 comments

  1. La guerra civile può scoppiare solo quando gli italiani avranno problemi a riempire la pancia.

    Le probabilità che qualcuno segua Berlusconi nel caso che voglia “conservare” il potere con la forza, sono pari a quelle che il popolo di centrosinistra decida di rovesciare Berlusconi con la forza.

  2. Vedi Net.
    So benissimo che una volta finito Berlusconi non andrà in galera e che resterà comunque ai domiciliari.
    So altresì che chi ne prenderà il posto non sarà poi tanto diverso…
    E non voglio nemmeno che chi l’ha votato voti sinistra…

    Il fatto è che io ho paura di quello che puo’ succedere realmente nell’Italia di oggi, qualora B. voglia conservare il potere con la “violenza”…
    Quante persone ci saranno che lo seguiranno?

  3. Supponiamo che Berlusconi venga processato, condannato e interdetto in perpetuo dai pubblici uffici con sentenza definitiva.

    Questo vuol dire che passerà il resto della sua vita a villa Certosa o ad Arcore, perché a 75 anni ti danno per forza gli arresti domiciliari. E io gli arresti domiciliari a villa certosa in sardegna, con tutto il parco che ha vorrei averli veramente.

    Questo significa che Berlusconi passerà il resto della sua vita a fare Bunga Bunga con tutte le escort e subrette che desidera.

    Politicamente invece che cosa accadrà?
    Accadrà che le persone che hanno votato per Berlusconi continueranno a votare per il centrodestra.
    Perché se qualcuno pensa che in Italia la gente vota per Berlusconi perché lo ama e senza Berlusconi la gente voterebbe per la sinistra, non solo non ha capito nulla di come funziona la psicologia umana, ma non ha nemmeno compreso che la gente vota Berlusconi per NON votare la sinistra e quindi come si dice a Roma: “morto un papa, se ne fa sempre un altro”.

    Tu pensi veramente che illustrare a un elettore di Berlusconi che il suo leader è un malfattore della peggior risma faccia cambiare idea all’elettore di Berlusconi e lo faccia votare per il centrosinistra o per il terzo polo?
    In pratica gli stai dando dell’idiota, perché vota per un malfattore, e dovrebbe votare per la parte politica che piace a te?
    Se qualcuno mi desse dell’idiota per convincermi a votare per lui, io non lo voterei nemmeno sotto tortura.

    Il punto è che l’elettore di centrodestra è altrettanto tifoso e quindi ti risponderà che preferisce mille malfattori come Berlusconi che votare per il centrosinistra.

    E allora io mi chiedo… a che servono questi messaggi? A convincere chi? A darsi delle pacche sulle spalle tra sostenitori dello stesso schieramento?

    Tanto per essere precisi su una cosa… il fratello di uno dei più importanti esponenti del centrosinistra una volta faceva il consulente finanziario in una società dove io ho lavorato… ebbene, alzò la cornetta e chiamò uno dei maggiori esponenti del centrodestra che è pure ministro.
    I nomi non li faccio perché per iscritto in un luogo pubblico è meglio di no.
    Dicevo… chiamò questo esponente e gli chiese come fare per spostare i capitali all’estero…
    Se un giorno questo ministro dovesse diventare presidente del consiglio, penso che la sinistra e la magistratura finiranno di parlare perché li può ricattare TUTTI, quindi non credo che sarà mai indagato per nulla… si cagherebbero troppo sotto per farlo…

    E allora? Che dovremmo fare smettere di votare perché dove metti la croce becchi sicuramente un partito pieno di “schifezze”?
    La risposta è sì, smettere di tifare e ragionare da cittadini critici, andandosi a scegliere le persone migliori e le idee migliori SOPRATTUTTO al di fuori di tutti questi schieramenti politici che sono stati in parlamento o ci sono ancora.

    Io più che dire che questo modo di fare politica è inutile non posso fare.
    Per ora vivo solo nella speranza che qualcuno lo comprenda…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...