Referendum Mirafiori

Ha vinto il SI al nuovo contratto.
Ma ha vinto di misura, con il 54% dei voti favorevoli ed il 46% dei voti contrari.

Un voto che però dovrà far riflettere, dovrà far riflettere chi si aspettava un plebiscitario 80% per il Si, visto l’evidente ricatto con cui è stato presentato questo referendum (O passa il si o non investo), mentre un referendum non dovrebbe essere realizzato sotto ricatto.

Staremo a vedere ciò che succede.

Il colmo sarebbe che Marchionne si tiri indietro, dicendo che con questa percentuale non ci sono le garanzie necessarie…

 

 

Annunci

4 comments

  1. Alle volte andare a vedere le carte per vedere se c’era un bluff può costare caro.

    Tutto il resto si chiama: “portare acqua al proprio mulino”. Non vedo che cosa ci sia da festeggiare quando ai lavoratori è stato puntato un cannone d’artiglieria alla testa per decidere se voleva ancora avere un lavoro e campare oppure no…

    Il problema dell’Italia è che il metodo Marchionne non ci porterà fuori dalla crisi, anzi, però sarà applicato a tutta Italia…

    L’unica soluzione per uscire dalla crisi è attuare una politica di espansione del lato dell’offerta come ho detto anche in un post del mio blog e deve essere fatto in modo da non generare il panico delle persone. Praticamente un’impresa titanica, ma inevitabile…

    1. Alle volte andare a vedere le carte per vedere se c’era un bluff può costare caro.

      Verissimo per questo dicevo “se fossi solo io a rischiare”, altrimenti sarebbe fare il finocchio con il culo degli altri…

      D’altro canto questo sembra il risultato “perfetto” per tutti quanti…
      Per Marchionne, perché ha “imposto” la sua idea,
      per i sindacati che hanno firmato l’accordo, che possono dire “Yahoo, abbiamo vinto…”
      per gli impiegati che tanto a loro cambia poco… e forse ne percepiscono maggiormente i benefici…
      per la Fiom, che non si aspettava un fronte del No così ampio.

      Mi dimentico qualcuno?
      Si…
      mi dimenticavo gli operai della catena…
      Gli unici che comunque sarebbe andato il risultato lo prendono nel culo, è vero lo fanno a testa alta, e di questo non li ringrazierò mai abbastanza, ma gli effetti più “cattivi” di questo contratto li subiscono tutti loro.

      E si, il Metodo Marchionne cercheranno di esportarlo anche in altre realtà…
      (Ehm… forse c’è di già da anni… nei contratti dell’artigianato tutte i diritti che sono stati conquistati nell’industria, semplicemente non ci sono, per questo due anni fa, con la filtea eravamo a manifestare davanti ad una grande azienda artigiana per fargli firmare un contratto migliorativo per i suoi dipendenti…)

  2. Come in una partita a Poker mi sarebbe piaciuto andare a scoprire le carte di Marchionne per vedere se il suo era un bluff o no.

    Questo se a rischiare fossi stato solamente io.

    Marchionne ha giocato “sporco” mettendo l’aut aut del disinvestimento…
    Capisco chi ha votato NO a quell’accordo, e capisco, fra gli operai chi ha votato SI.
    Capisco anche gli impiegati che hanno votato SI, perché probabilmente di quel contratto loro ne “subiscono” maggiori benefici rispetto agli operai…

    Quello che NON accetto è il gongolare dei sindacati firmatari dell’accordo, “E’ da quindici anni che non vinciamo un referendum… e questo l’abbiamo vinto… ed e’ molto importante… wow…” (Non hanno detto proprio cosi’… ma poco ci manca).

    Questo è un referendum che nella migliore delle ipotesi ha creato una frattura ancora maggiore fra operai e impiegati, creando di fatto due “caste” due mondi diversi…

    E creando fratture anche all’interno dell’unità operaia…

  3. Io avrei voluto vedere la vittoria del no solo per vedere se poi Marchionne aveva veramente il coraggio di disinvestire in Italia portandosi dietro tutte le fabbriche dell’indotto (vale a dire mettere in ginocchio il paese…) e vedere poi se esiste ancora una politica in Italia in grado di farsi valere…

    Detto questo, meno male che ha vinto il sì, per le stesse ragioni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...