Idea sulle primarie… non solo del PD

… difficilmente il parlamento cambierà legge elettorale… a loro fa comodo cosi’… quindi ammettiamo che resti questa a tempo indefinito…

COME utilizzarla al meglio?

Con la promozione delle Primarie, non solo per il “Leader” del partito, ma per tutti quelli che dovranno essere messi “in lista” dai segretari di partito…

e per partito non intendo solo PD, ma tutti quelli che le vorranno adottare…

Chi si vorra’ candidare dovra’ iniziare a farsi conoscere… che’ so… con assemblee ai circoli, organizzando eventi, lavorando per farsi conoscere ed apprezzare, poi si va a votare chi ci convince di più, localmente, e questa sarebbe una prima fase… da ripetere fino a raggiungere la quantità necessaria… prima cittadino, poi provinciale, poi regionale, ed infine nazionale… il primo sara’ il candidato leader, e gli altri a seguire…

Certo sarebbe una Luunga campagna elettorale… ma almeno ce li saremo votati “prima” che qualcuno li scelga… e scelga ad minchiam…

Magari qualcuno non lo vorrà utilizzare questo meccanismo… ma magari qualcun’altro si…

o magari c’ha pensato di già il M5*?

Advertisements

7 comments

  1. Il tetto massimo di due legislature è francamente una questione demagogica.
    Ted Kennedy, negli Stati Uniti, è stato senatore dal 1962 al 2009 quando è morto.
    Il limite delle legislature ha effetti positivi e negativi. Positivi perché favorisce il ricambio. Negativi perché è possibile che si sostituisca un ottimo parlamentare con un imbecille solo perché l’ottimo parlamentare non può ripresentarsi.
    Come ho commentato nel post “il virus” almeno la metà del programma del movimento 5 stelle è demagogico o discutibile. Certo, l’idea di ottimizzare la costruzione delle case in modo da risparmiare energia mi sembra ottima, ma se togliamo proposte di legge come questa che sono di tipo “tecnico” e non ideologico, non è che ci rimane molto. Sulle questioni tecniche è più facile trovare un accordo. La vera differenza la fanno le leggi di tipo ideologico che riguardano la visione del mondo che si vuole costruire e francamente, ripeto, non ho ancora capito che mondo vuole il movimento 5 stelle.

  2. Io do sempre la stessa ricetta a tutti quelli che me lo chiedono. L’unica soluzione è quella di votare per quei micropartiti democratici che si presentano alle elezioni al di fuori di tutti gli schieramenti. E lo dico a tutti, indipendentemente da quale schieramento abbiano sempre votato.

    Non esiste altra soluzione al momento. Non si può aggiustare l’Italia con le stesse persone che l’hanno massacrata.
    Per salvare l’Italia è necessario che PDL, Lega, FLI, UDC, API, PD, IDV, M5S, PSI, PRC, SEL, PRI, PLI, Radicali e qualsiasi altra formazione politica sia mai stata in parlamento prendano tutti meno della soglia di sbarramento e se ne vadano tutti a casa. C’ho messo anche il partito di Grillo perché francamente non è sostenibile un partito che segue un tizio che parla di signoraggio o di biowashball che sono delle colossali stupidagini la prima di stampo fascista e la seconda un insulto alla scienza.

    Io è dal 2005 che voto per i partiti prefisso telefonico. Gli altri si lamentano di quello che gli capita intorno e però continuano a credere a Babbo Natale e la Befana e votano PDL, UDC, PD e compagni di schieramento.

    1. Uhm… potrei essere anche d’accordo con te…

      Su Grillo il mio giudizio è abbastanza incerto… certamente non giocano a suo favore le sue dichiarazioni sul signoraggio o sulla biowashball, anche se sul primo ammetto di essere profondamente ignorante, e non riesco a stabilire la validità o meno… ma sulla seconda… bhe… anche a essere ignoranti… 😛

      Però di quel movimento ci sono alcune cose che mi sembrano interessanti, o quantomeno condivisibili… tipo il tetto massimo di due legislature…
      l’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti… (c’è un particolare tecnico a proposito di questo riguardante i rimborsi elettorali, un partito se rinuncia al rimborso elettorale, il rimanente non rimane allo stato, ma viene spartito tra gli altri partiti… per questo chi è stato eletto nel M5* ha preso il rimborso elettorale… dopodiche’ a quanto ho letto in giro i soldi sono stati donati in beneficenza).

      Se potessi avere la bacchetta magica, pero’, personalmente, per quattro legislature NON indirei elezioni :-P, ma il parlamento lo sceglierei tirando a sorte fra tutti i cittadini italiani…

      Magari in questa maniera c’entra dentro pure qualche avanzo di galera… ma non credo che un parlamento “eletto” in questa maniera possa fare un lavoro peggiore…

  3. Il solo motivo per cui non cambieranno mai questa legge è proprio per impedire che i cittadini siano liberi di scegliere i candidati al posto delle segreterie di partito. Di conseguenza l’idea che i partiti decidano di fare delle primarie per permettere ai cittadini di scegliersi i candidati da mettere in lista è al di fuori di ogni logica.

    Da zero a dieci, che voto dai al fatto che i vertici del PD diano in mano ai cittadini uno strumento che provocherebbe quel ricambio generazionale che Renzi si auspica? Pensi davvero che Bersani, D’Alema, Veltroni, Fassino e compagnia cantante permettano che li si mandi a casa?

    Se anche dovessero arrivare a fare delle primarie stai sicuro che c’è l’inghippo sotto, tipo magari che per poterti candidare devi avere già avuto esperienze parlamentari o di governo nazionale o che devi far parte della dirigenza del partito o comunque che in ogni caso sarà la dirigenza a scegliere tra tutti quelli che si candidano i due o tre che potranno partecipare alle primarie.

    Ripeto, scordati proprio l’idea di essere tu a scegliere chi votare. Non te lo permetteranno mai. Dovrai comunque scegliere un candidato della segreteria che a te piaccia oppure no. E se davvero ti danno le primarie saranno tali che potrai scegliere al massimo tra due espressioni diverse della stessa dirigenza.

    1. Lo so… pero’ non possiamo essere troppo nichilisti… un sogno un idea la dobbiamo avere… altrimenti quale e’ la soluzione?

      Iniziare a sparare nel mucchio con un Kalashnikov?

      Con Belpietro ci hanno provato ieri sera…

  4. Ma io non dico di cambiarla, che non lo faranno mai…
    Dico di UTILIZZARLA al meglio, andando a votare “PRIMA” in quelle che ho chiamato primarie, CHI deve essere messo nella lista…

  5. Lascia perdere è una battaglia persa. Se davvero trovano schifosa questa legge elettorale, perché dal 2006 al 2008 non sono riusciti ad abolirla quando il centrodestra ci ha messo solo 15 giorni a farla (copiandola quasi pari pari dalla legge elettorale della regione Toscana)?

    Non la cambieranno mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...