I dolori del giovane Edward…

… ebbene si, in questi giorni sto leggendo “Twilight”  di Stephenie Meyer, capitolo primo di una saga vampir-adolescenziale, visto che ultimamente questi vampiri un po’ troppo bellocci e un po’ troppo buoni sembrano essere sulla bocca di tutti…

Edward eterno diciassettenne, in bilico fra il nutrirsi della ragazza che ama e voler fare qualcos’altro…

E Bella, la classica vittima sacrificale di ogni horror che si rispetti, è la ragazza che apre la porta all’assassino mentre noi gli diciamo cretina non vedi che c’è qualcuno pronto a farti a pezzettini dietro la porta, solo che questa qui finora ha un culo così enorme che trova sempre il buon vampiro Edward a salvarla…

Edward non è un vampiro… è il classico principe azzurro che ci ha già frantumato le scatole, solo che ora ha un vestito diverso…

Sono quasi arrivato a metà libro e finora lo trovo quasi soporifero…

Sarà che forse non sono nel target della scrittrice… poco male… 😛 (oddio significa che sto invecchiando?)

Ma il Vampiro che si rispetti è il Signore del Male, non è un ragazzotto che si fa troppi complessi nel nutrirsi di umani, a cui piace correre forte in macchina…

Meno male che ho ancora i miei libri di Anne Rice da leggere e rileggere… (Sarà che sono miei coetanei?)

Lestat, lui si che e’ un Vampiro con i controcoglioni… affascinante, tenebroso, umanamente crudele e vampirescamente buono, impersonificazione del Male Nuovo.

O più semplicemente, trovo che Anne Rice descriva meglio le emozioni delle sue creature. Lestat per me è un non-morto vivente… Edward un abbozzo di personaggio bidimensionale…

Consoliamoci…

E’ cominciata la seconda stagione di Being Human

Advertisements

4 comments

  1. Si vede che ti vuoi fare del male… ^____^

    Io non l’ho letto, ma chiunque parla del modo di scrivere della Meyer dice cose terribili circa l’uso smodato di aggettivi in ogni dove.
    La verità è che questo è il classico libro che piace alle adolescenti sfigate. È solo per questo motivo che ha avuto successo sia come libro che come film.

    Se devo essere sincero il genere Horror non mi ha mai appassionato più di tanto. Nonostante il tema dei vampiri sia di moda ha saturato il mio interesse.
    Gli scaffali delle librerie sono pieni di libri sui vampiri mentre di libri di fantascienza se ne vedono sempre di meno.

    Comunque qualche giorno fa facendo una ricerca su internet sull’attività solare con lo scopo di approfondire gli effetti del Sole sul clima, mi sono imbattuto in un libro sui vampiri.
    Sono rimasto un po’ perplesso, non tanto per il fatto che cercando notizie sul Sole trovassi qualcosa sui vampiri, quanto perché l’autrice del libro ha lo stesso nome e cognome di una nostra vecchia conoscenza a cui tra l’altro i vampiri piacevano.

    È anche vero che il suo nome e il suo cognome sono veramente molto comuni.
    Beh non dico di più. Personalmente spero che non si tratti della stessa persona… ^___^

      1. Facciamo così:

        1) Puoi trovare su google inserendo la parola SOLE e il nome di questa ragazza.

        2) La ragazza non è americana.

        Considera che di ragazze nel luogo che frequentavamo non ce ne erano tante.

        Credo comunque che al 99,9% si tratti di una omonimia.
        Probabilmente si tratta di una di quelle adolescenti sfigate a cui piacciono i libri della Meyer… ^___^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...