Nel paese dei balocchi

Mi rispondo da solo alla domanda che mi sono fatto ieri, l’Italia è il Paese dei Balocchi, e ci stiamo trasformando tutti in ciuchini, mentre i Pinocchi sono al potere.
La favola di Collodi aveva una direzione educativa, Pinocchio con tutte le sue disavventure, effettuava un viaggio che lo portava dalla spensieratezza dell’infanzia alla maturità. Pinocchio viene convinto da Lucignolo ad andare nel Paese dei Balocchi, dove ci si trova di tutto, divertimento, dolci, spettacoli, nani ballerine, calciatori e veline (no, gli ultimi due proprio non c’erano nel Paese dei Balocchi di Collodi, ma ci sono nel nostro.)
Noi stiamo effettuando il tragitto inverso, come se la favola di Collodi, avesse deviato dal suo binario che la portava alla conclusione con Pinocchio che diventava un bimbo vero in carne ossa e cuore battente, e Pinocchio invece di andare dal su’babbo, si fosse messo dietro al Gatto e la Volpe, li avesse seguiti, ed alla fine fosse diventato più furbo di loro e mentre loro sarebbero continuati ad essere dei truffatori di mezza tacca, lui fosse cresciuto, e da truffatore di mezza tacca fosse diventato un Politico.

Perché oggi Pinocchio sicuramente avrebbe un posto in parlamento, anzi più di uno, visto che di Pinocchi ne abbiamo tanti, forse troppi. Il giovane Pinocchio ci mette allegria e ci commuove, il Pinocchio adulto invece ci fa solo rabbia, perché da un ragazzo che si forma mi aspetto che menta, che dica bugie, che faccia di testa sua (anzi quella per me è una parte fondamentale) ma da un uomo adulto e già formato e che si mette a SERVIZIO DEL POPOLO E DELLO STATO, mi aspetto che sia coerente con il suo ruolo istituzionale, che sia d’esempio positivo, e che tenga bene in mente, che è lui ad essere il nostro servitore, e non il contrario.

Non sto parlando di qualcuno di preciso, ma gli ultimi avvenimenti in Italia mi stanno amareggiando, perché stiamo perdendo la visione di una Nazione, probabilmente è vero che l’unità d’Italia è stata costruita in maniera sbagliata, che probabilmente l’Antistato esiste perché lo Stato non è mai stato forte in se come idea, ma ha usato la forza per imporsi come in certi casi la sta utilizzando pure adesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...