Corte europea: niente crocefissi in aula

La corte europea dei diritti dell’uomo si è pronunciata “La presenza dei crocefissi nelle aule scolastiche costituisce «una violazione del diritto dei genitori a educare i figli secondo le loro convinzioni» e una violazione alla «libertà di religione degli alunni»”.

Sinceramente non so se essere dispiaciuto o contento, dispiaciuto perché a me personalmente il crocefisso in aula non ha mai dato fastidio, contento  perché magari nelle aule in cui ci poteva essere qualcuno di qualche idea diversa poteva esserne infastidito…

Però esistono anche le scuole cattoliche, ed allora si potrebbe giungere ad un compromesso, il crocefisso  si tiene tranquillamente nelle scuole cattoliche, come l’ora di religione cattolica, nelle scuole statali Laiche, niente crocefissi, niente ora di religione cattolica, ma di storia delle religioni e filosofia.

Così uno lo dice prima, se il crocefisso in aula deve essere una cosa assolutamente desiderata, si iscriveranno i figli alle scuole cattoliche, se invece non interessa, si iscriveranno i figli nelle scuole statali laiche…

Gente, andiamo incontro ad una società multiculturale, multietnica, multireligiosa, invece di alzare i muri su ciò che era bello prima, guardiamo con fiducia e speranza su ciò che di bello ci può essere adesso…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...